E' disponibile

 

cucina naturale  di settembre

 

Voglia di cibi buoni e di casa!

 

 

trovi un estratto del giornale a questo link:

https://pixelbook.tecnichenuove.com/newsstand/cucinanaturale/viewer/guest/com.tecnichenuove.cucinanaturale.cn.2018.008/

https://issuu.com/terranuovaedizioni/docs/terra-nuova-maggio-2018-sommario/2

 

presso di noi trovi in vendita il mensile per vivere e pensare ecologico:

TERRA NUOVA

 

Sommario completo:

IN PRIMO PIANO - La salute si costruisce da bambini
La ricerca scientifica sull’imprinting epigenetico ha prodotto ormai notevoli risultati e trova conferma l’ipotesi secondo cui tutto ciò a cui siamo esposti durante la gestazione e nei primi anni di vita ha un’influenza molto forte sullo sviluppo di patologie nel corso della nostra vita. Approfondiamo l’argomento con l’aiuto di alcuni esperti.

ALIMENTAZIONE E SALUTE - Estate: l’alimentazione giusta per pelle e capelli
Troppo sole, caldo torrido e un’alimentazione sbilanciata mettono a dura prova il benessere dell’intero organismo, tra cui pelle e capelli. Ecco qualche prezioso consiglio su cosa mangiare per mantenere la giusta idratazione e l’apporto di vitamine e nutrienti essenziali. Con un focus sulle creme solari.

ECOTESSUTI - Il costume da bagno? Sceglilo ecosostenibile!
Ecco il filato che viene dal mare e aiuta a tenere puliti gli oceani: realizzato recuperando le reti da pesca trovate sui fondali marini e altri rifiuti plastici, è prodotto da un’azienda italiana. Con un occhio allo stile.

SALUTE - Un passo indietro per guarire
L’ipnosi regressiva permette di volgere lo sguardo anche a vite passate e mostra effetti terapeutici su un numero crescente di pazienti; ma spesso scattano timori e diffidenze. Eppure, come spiega una delle più autorevoli esperte in Italia in questo campo, non è affatto necessario credere nella reincarnazione per godere dei potenziali benefici di questa psicoterapia, che permette di leggere in modo nuovo le esperienze di vita.

NUOVI PARADIGMI - L’era dei giardinieri planetari
Continua il nostro viaggio alla scoperta del terzo paesaggio, ovvero dei luoghi in cui giardinieri consapevoli e rispettosi lasciano la biodiversità libera di esprimersi e muoversi senza vincoli, nel rispetto dello spirito del luogo.

VIAGGI - Viaggiare con i piedi per terra
Carlo Taglia ha viaggiato per il mondo senza usare aerei. Una scelta di vita sostenibile che lo ha messo in contatto diretto con altre culture, in un percorso che è stato anche interiore, verso la consapevolezza. Una storia raccontata in un libro autoprodotto, divenuto un successo editoriale, che offre tanti spunti per viaggiare senza aereo, anche in Europa.

NUOVA EDUCAZIONE - Conoscere la guerra per fare la pace
La conoscenza e la comprensione di quello che accade intorno a noi è la prima «arma» per non ripetere gli stessi errori. Ed è fondamentale che i ragazzi possano informarsi sui conflitti in atto e ne capiscano le cause. L’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo si propone come un valido strumento per fornire una visione globale di queste problematiche.

TUTTA UN'ALTRA SCUOLA - Tutta un’altra scuola 2018: ecco il programma completo
Appuntamento sabato 8 settembre a Bologna con la terza edizione dell’incontro nazionale che forma e informa sulle avanguardie educative a misura di bambino.

ESPERIENZE - La nuova ecologia rigenerativa
Sempre di più assistiamo a un’inquietante e pericolosa perdita di vitalità della terra e dei sistemi viventi, per la quale serve una strategia che vada oltre la semplice conservazione degli ecosistemi e si orienti verso la rigenerazione. Per recuperare la vitalità dei suoli, delle piante, delle sementi, contro ogni riduzionismo scientifico.

AMBIENTE - La riscoperta delle terre collettive
Dopo anni di oblio e alienazioni si aprono prospettive inedite per i demani collettivi. La nuova legge sugli usi civici apre la strada a un altro modo di possedere e gestire i territori, nel rispetto dell’ambiente e degli interessi delle comunità.

FUMETTO - La parola agli ulivi
Ci voleva proprio un fumetto per denunciare gli oscuri retroscena dell’abbattimento degli ulivi minacciati dalla Xylella in Puglia. L’altra versione dei fatti, raccontata attraverso disegni e parole che fanno riflettere.

LA GRANDE VIA - Franco Berrino presenta il nuovo centro de La Grande Via
Nutrizione, movimento, ricerca interiore: sono questi i tre pilastri dell’associazione La Grande Via, che ora ha «trovato casa» nel mistico Casentino. E apre le porte a tutti coloro che sono alla ricerca di un rinnovato equilibrio.

ECOVILLAGGI.IT - News e appuntamenti dalla Rete italiana villaggi ecologici

SPUNTI DI VISTA - Andate dove non va nessuno
"I luoghi famosi", la poesia di Franco Arminio.

 

LO STAFF DELL'ESSENZA AUGURA BUONE FESTE!

ABBONDANZA E FELICITA'!

Ci piace condividere con voi questa favola per meditare...

 

C’era una volta un piccolo Paese. Nel piccolo Paese c’era un piccolo fornaio che lavorava il giusto, né troppo né poco. E infatti quel giorno lì era di domenica nel piccolo Paese e il piccolo fornaio se ne stata a casa, nella sua piccola casa, insieme alla piccola moglie. Però a un certo punto al piccolo fornaio gli venne voglia di una pagnotta di pane. Disse, ma sì, vado a lavorare un’oretta e mi faccio ‘na bella pagnotta di pane in più per questa piccola domenica. Disse alla moglie “Vado a fare una pagnotta e la riporto a casa per il pranzo”.
Uscì fuori, si mise la strada sotto le scarpe e arrivò al forno, lavorò un’ora e fece ‘na bella pagnotta di pane. Poi uscì dal forno per tornarsene a casa con la sua pagnotta di pane. Lungo la strada incontrò il piccolo salumiere del piccolo Paese, che nonstante fosse domenica, pure lui lavorava. Il piccolo salumiere disse al piccolo fornaio:
“Ma che fai? Ti mangi il pane e basta? Senza companatico? Lo vorresti un po’ di salame?”
“E magari”, gli disse il piccolo fornaio, “ma con che te lo pago?”
“Mi dai la pagnotta di pane e io ti do il salame”, gli disse il piccolo salumiere.
“Ma se ti do la pagnotta di pane, poi io rimango senza pane… solamente col salame”, gli rispose il piccolo fornaio.
“Ma no”, gli disse il piccolo salumiere “Il piccolo Paese è un piccolo Paese capitalista. Si lavora e si produce… e più produci più consumi. Produci e consuma, produci e consuma!”
“Certo!” disse il piccolo fornaio. A quel punto il fornaio parve di capire il discorso e corse al forno, lavorò un’altra ora e tornò nel suo piccolo forno e fece un’altra pagnotta di pane. Lavorò un’altra ora, perciò dopo due ore di lavoro uscì fuori con queste due pagnotte. Una la dette al piccolo salumiere, e il piccolo salumiere in cambio gli dette un piccolo salame. Così adesso tutto contento il piccolo fornaio con il pane e il companatico se ne tornò verso casa.
Però lungo la strada incontrò il piccolo oste, che nonostante fosse domenica pure il piccolo oste quella volta lì lavorava. Il piccolo oste disse al piccolo fornaio:
“Ma che fai? Muri a secco? Mangi pane e salame e non bevi? Non lo vorresti un bel bicchiere di vino? Lo vuoi un fiasco di vino? Te lo do?”
“E magari” gli disse il piccolo fornaio “ma con che te lo pago?”.
“Me lo paghi col pane e col salame che c’hai”.
“E vabè”, gli dice il piccolo fornaio “ma se ti do il pane e salame e mi prendo il vino, io poi c’ho il vino e che ci mangio insieme al vino che ho preso da te?”
“Ma no”, gli disse il piccolo oste “il piccolo Paese è un piccolo Paese capitalista. Bisogna lavorare. Se lavori…produci, e più produci più consumi. Produci e consuma, produci e consuma!”
” E già…”, quel piccolo fornaio si ricordò che l’aveva già sentita ‘sta cosa. Corse al piccolo forno e lavorò altre due ore, fece altre due pagnotte e potè comprare il salame dal salumiere. Quindi col salame e col pane che aveva prodotto prendersi un bel fiasco di vino dall’oste.
E così adesso tutto contento, dopo mezza giornata di lavoro, quella domenica lì nel piccolo Paese, il piccolo fornaio se ne tornò verso casa con il pane, con il salame e con il suo fiasco di vino.
Lungo la strada però incontrò il piccolo sarto del piccolo Paese, che nonostante fosse di domenica pure lui quel giorno di domenica lavorava. Il piccolo sarto fermò il piccolo fornaio e disse:
“Piccolo fornaio, ma che fai? Vedo che sei un benestante, ormai… C’hai da mangiare e da bere, e vai in giro come un barbone? Co’ ‘sti vestiti vecchi, tutti sporchi di farina? Ma lo vorresti un abito nuovo?”
“E magari” disse il piccolo fornaio. “Ma con che te lo pago un abito nuovo?”
“E con che me lo paghi…” disse il piccolo sarto del piccolo Paese “Mi dai pane, salame e un fiasco di vino e io ti faccio un bel vestito nuovo”.
“Ma se ti do pane, salame e un fiasco di vino”, gli disse il piccolo fornaio “senza pranzo che mi mangio io? Vado a casa vestito per bene, ma rimango a stomaco vuoto”
“Ma no”, gli disse il piccolo sarto del piccolo Paese “il piccolo Paese è un piccolo Paese capitalista. Bisogna lavorare. Se lavori…produci, e più produci più consumi. Produci e consuma, produci e consuma!”
“Certo…” disse il piccolo fornaio che sapeva bene come comportarsi. Corse al piccolo forno e lavorò n’altra mezza giornata e dopo quattro ore fece tante pagnotte per poter dare il pane al sarto e potergli anche comprare il vino e il salumiere.
Finalmente, dopo una gionata intera di lavoro e di fatica, stanco ma felice, se ne tornò a casa col vestito pulito. Si mise seduto vestito per bene e cominciò a mangiare il suo pranzo che ormai era diventato una cena.
Appena seduto la moglie disse: “Oh… Sei uscito per fare ‘na pagnotta, dovevi tornare dopo un’oretta e invece sei stato fuori tutto il giorno. Adesso che torni ben vestito e con una cena completa ti mangi tutto da solo. Lo sai che chi mangia da solo se strozza? Dammi almeno un pezzo di pane”.
“No”, rispose il piccolo fornaio “Non ti do un pezzo di pane. Adesso siamo ricchi e tu sei mia moglie e quindi devi avere pure tu la pagnotta di pane e un salame e del vino e un vestito nuovo! Ho lavorato e guadagnato tanto e lavorerò e guadagnerò per tutt’e due. Noi viviamo in un piccolo Paese capitalista. Se lavori…produci, e più produci più consumi. Produci e consuma, produci e consuma!”
E così il piccolo fornaio lasciò tutto quanto e corse a lavorare nel suo piccolo forno. Lavorò tutta la notte e dopo tante ore di lavoro finalmente tornò a casa con la cena fredda e un altro vestito per la moglie. La trovò che dormiva e pure lui, che era stanco morto, si addormentò senza la forza per mangiare.
La mattina appresso non si svegliò. La sera prima era stanco morto, adesso era morto e basta. Cosi la moglie quando si svegliò e lo trovò morto fece una piccola telefonata. Chiamò il piccolo becchino e il piccolo prete del piccolo Paese. “Facciamogli la messa”, disse il piccolo prete. “Facciamogli il funerale”, disse il piccolo becchino.
La vedova sembrava indecisa. “Ma voi siete benestanti”, disse il prete. “C’avete da mangiare e da bere… pane, companatico, vino. Siete vestiti bene”. “Pure noi vogliamo mangiare, bere e vestirci meglio”, aggiunse il becchino.
Cosi la piccola moglie del piccolo fornaio capì e uscì fuori per andare al forno a lavorare. Camminava per strada la piccola moglie intanto vedeva che per le strade del piccolo Paese si muovevano e andavano al lavoro piccoli fornai, piccoli salumieri, piccoli osti, piccoli sarti, piccoli preti e piccoli becchini, piccoli operatori di call center e piccoli cassieri di supermercato, piccoli operai e piccoli impiegati, piccole maestre e piccoli soldati. Tutti correvano al lavoro.
Era un’altra bella giornata nel piccolo Paese capitalista. Intanto la radio trasmetteva una famosa canzonetta. La musica era allegra, il ritornello orecchiabile restava nel cervello. Diceva: “Produci e consuma…”.
“Produci e consuma…”, diceva la televisione.
“Produci e consuma…”, c’era scritto sui giornali.
Produci, consuma e… crepa.

Ascanio Celestini

Articoli Recenti

HELAN: trucco, pelle, capelli - consulti gratuiti- 29 settembre 2018

SABATO 29 SETTEMBRE 2018   Prenota il tuo appuntamento per conoscere il nuovo trucco Helan potrai usufruire di: - un consulto per vedere lo stato della tua pelle e dei tuoi capelli - consigli su quali sono i prodotti più adatti a te   IL CONSULTO È GRATUITO E NON HAI NESSUN OBBLIGO DI ACQUISTO!   passa in negozio per prendere il tuo appuntamento oppure telefona allo 0331- 880080   Read More

LE GRANDI OFFERTE CUOREBIO DI SETTEMBRE 2018

APRI IL LINK PER VEDERE IL VOLANTINO E SCOPRIRE LE OFFERTE DI SETTEMBRE   VOLANTINO CUOREBIO Read More

KI ama BIO - Le grandi offerte del mese di Settembre 2018

APRI IL LINK PER VEDERE IL VOLANTINO E SCOPRIRE TUTTE LE OFFERTE DEL MESE DI SETTEMBRE   VOLANTINO KI AMA BIO Read More

E' disponibile CUCINA NATURALE di Settembre

E' disponibile   cucina naturale  di settembre   Voglia di cibi buoni e di casa!     trovi un estratto del giornale a questo link: https://pixelbook.tecnichenuove.com/newsstand/cucinanaturale/viewer/guest/com.tecnichenuove.cucinanaturale.cn.2018.008/ Read More

Pronti per tornare a scuola?

Settembre è il mese in cui mamme e papà si preparano a riprendere i ritmi di sempre mentre i bambini e i ragazzi sono pronti a tornare sui banchi di scuola. Ecco qualche consiglio per affrontare al meglio il suono della campanella. Read More

Prodotti Del Mese

Newsletter